-la post verità della post-verità del-

Qualche giorno fa, quantità arbitraria per non dire aleatoria di cicli sonno/veglia, ho comprato per la prima volta Robinson, attratta dalla copertina sulla post-verità, desiderosa di spippolarmi il cervello come piace a me e capire un po' più a fondo questo concetto attualmente (aggiungi leggera accezione english) molto pop, e che ora direi: ontologicamente inconoscibile; …

Leggi tutto -la post verità della post-verità del-

Meraviglie del continuum sonoro

Mi ricordo - è un ricordo vago, che ha quasi impressione fittizia, d'angolatura cinematografica - una sera in particolare, in cui ascoltavo storie raccontate per radio. Ero in una casa di montagna, a Veduggio, con un mio amichetto di allora che ero andata a trovare (i miei, amici dei suoi). Avrò avuto 3 o 4 anni, e …

Leggi tutto Meraviglie del continuum sonoro

Tassonomia del dolore (ovviamente incompleto)

- Botta: si estende nel tempo con passaggi attraverso lo spettro luminoso dall'ultravioletto al blu cobalto, dall'arancione muffa crosta di formaggio al verdastro al giallino, che di solito circonda l'epicentro livido, come aureola di santità. Qualsiasi pressione esercitata - come su un pulsante - aziona il meccanismo del dolore, riproduce l'ematoma nella macchia delle connesioni …

Leggi tutto Tassonomia del dolore (ovviamente incompleto)

La ragazza con la macchia in faccia

La ragazza con la macchia in faccia girava marchiata di un voglioso livido cobalto per le metropolitane e i tunnel e le piazze schivando piccioni chicchi di mais braccialetti dell'amore bambini altezza ginocchia ombrelli a fiocina. Gli sguardi invece - coppie d'occhi come pesci in boccia - non li evitava mai perché erano troppo grandi, …

Leggi tutto La ragazza con la macchia in faccia