Il vuoto orizzontale

La neve si ritira sui tetti come una gengiva bianca, sempre più sottile, sempre più vicina all'osso, scopre scaglie di terra bruciata. Non vedo muri davanti a me, ma ne sento uno proprio dietro, che spinge sul torace, fa cedere le ginocchia, inibisce il passo ma non lo spostamento. Avanza. Spinge, mi spinge verso il …

Leggi tutto Il vuoto orizzontale

Annunci

Il cielo di Dalì

lo vedo dalla finestra, ritagliato in cornici rettangolari, infisso e affisso come un manifesto, una dichiarazione di indipendenza, lo statuto aereo/terroso della città. Il cielo si lancia dallo spazio, proiettandosi nelle sfumature senza alcuna illusione di profondità, ma con la reale mancanza di confini, e sconfina in tutte le sue dimensioni: sulle case, sui tetti …

Leggi tutto Il cielo di Dalì

Parole del giorno 17102012

CONCRETO /kon'krɛto/ dal latino concretus, che poi vuol dire: solido. Che poi in inglese concrete vuol dire CEMENTO, quindi: costruire qualcosa di solido, e non in stato più facilmente mutevole, tipo: liquido; edificare il sé quanto il fuori da sé, semmai ci fosse davvero qualche differenza tra una casa e un corpo, tra l'identità e …

Leggi tutto Parole del giorno 17102012