La città è invisibile

Mi sono sempre piaciute le città. Anche solo la parola: città, evoca in me un'impressione paradossale: entropia, folla e istantanea: solitudine. La citazione che introduce L'atlante delle città perdute è di Italo Calvino, tratta da Le città invisibili (che mi sono ripromessa di leggere). Mi sono chiesta allora, più dettagliatamente, quale sia la mia idea …

Leggi tutto La città è invisibile

Emanazioni e memorie

Una cosa che mi stupisce sempre è che non riesco a sentire il mio odore. Quello della pelle. Neanche a percepire quali variazioni produca insieme ai profumi che indosso [gelsomino, talco, mughetto, spezie, ogni tanto un profumo maschile, muschio bianco, vaniglia, zenzero]. Non lo posso sapere, ognuno ha il naso completamente sordo per sé stesso, …

Leggi tutto Emanazioni e memorie

Spionaggio esistenziale

Voglio sapere chi mi ascolta quando non parlo. Voglio sapere dove sono le cimici e le microcamere. Voglio vedere la mappa su cui sono localizzati tutti i dispositivi e i registratori. Voglio sapere come fanno, loro, a modificare il tempo, così da inserire nel passato presagi del mio futuro, molliche e bottoni, scie di desideri …

Leggi tutto Spionaggio esistenziale