tra 20 anni pensami

sono in ritardo di un giorno, ma tra 20 anni non conta, alla fine è una ricorrenza sempre più ricorrente, solo una coincidenza di emozioni e memorie, i metadati diranno che succede, è successo: oggi, almeno sancendo un parametro da cui impostare una retroattività ipotetica dei miei pensieri, ma io, io so che è stato …

Leggi tutto tra 20 anni pensami

Annunci

Il vuoto orizzontale

La neve si ritira sui tetti come una gengiva bianca, sempre più sottile, sempre più vicina all'osso, scopre scaglie di terra bruciata. Non vedo muri davanti a me, ma ne sento uno proprio dietro, che spinge sul torace, fa cedere le ginocchia, inibisce il passo ma non lo spostamento. Avanza. Spinge, mi spinge verso il …

Leggi tutto Il vuoto orizzontale

La ragazza con la macchia in faccia

La ragazza con la macchia in faccia girava marchiata di un voglioso livido cobalto per le metropolitane e i tunnel e le piazze schivando piccioni chicchi di mais braccialetti dell'amore bambini altezza ginocchia ombrelli a fiocina. Gli sguardi invece - coppie d'occhi come pesci in boccia - non li evitava mai perché erano troppo grandi, …

Leggi tutto La ragazza con la macchia in faccia

Pellegrinaggi

Ogni percorso richiede un omaggio e una resa. Si dice che gli esseri umani abbiano scarsa memoria del passato, ed è per questo che fanno alla fine sempre le stesse cose, ripercorrono le stesse strade, anche senza rendersene conto. Ma un pellegrinaggio è diverso da un semplice cammino, e di certo non è una passeggiata. A …

Leggi tutto Pellegrinaggi

Semplici esercizi di sottrazione

Leggere la Trilogia della città di K. per recuperare l'oggettività, imaparare a evitare l'abbellimento, la menzogna, il giudizio, la ricerca di sensi, così che il bene e il male escano dalle quinte nella forma in cui sono stati concepiti. Abbandonare allineamenti giustificati della pagine per uscire dai margini, scrivere a cavallo delle righe come frequenze …

Leggi tutto Semplici esercizi di sottrazione