Verginity – C’è sempre una seconda volta

togliere dalla pelle la pelle morta esfoliare la prima carne perché poi possa morire anche quella ricostruirsi e replicare quella membrana sottile mettere l'urlo sottovuoto nella bolla di neve che sigilla dalla polvere e tiene al riparo preserva dall'intrusione violenta, dai colpi percossi che arrivano a sbattere le ossa dal freddo e dal caldo solo …

Leggi tutto Verginity – C’è sempre una seconda volta