Henry e Anais

L'ho scritto qualche tempo fa, quando leggevo Storia di una passione, lettere 1932-1953. Li porto sempre con me, li tengo stretti stretti nella borsa insieme a mille rossetti e chiavi e monete. Mi danno conforto e comprensione, li abbraccio nel sonno come un cuscino. Sono pieni di sottolineanture e note a margine, di punti esclamativi …

Leggi tutto Henry e Anais

Annunci

Non posso prenderli tutti?

Davanti alla valigia scoperchiata - i vestiti arrotolati come pergamene, nessuno spazio sprecato, contenitori a scomparsa e sacchettini con dentro le infradito di plastica - il dito premuto sul labbro inferiore forma un punto interrogativo: CHE LIBRO MI PORTO? All'inizio avevo pensato di portare Vollmann, Europe Central. Ma il peso della carta di questa edizione …

Leggi tutto Non posso prenderli tutti?

Pellegrinaggi

Ogni percorso richiede un omaggio e una resa. Si dice che gli esseri umani abbiano scarsa memoria del passato, ed è per questo che fanno alla fine sempre le stesse cose, ripercorrono le stesse strade, anche senza rendersene conto. Ma un pellegrinaggio è diverso da un semplice cammino, e di certo non è una passeggiata. A …

Leggi tutto Pellegrinaggi

I libri che bruciano cataste di male

A volte il libri arrivano come delle benedizioni a salvarmi [libri in pillole, libri in flebo, libri nell'etere, libri-miracoli, libri palliativi, libri antidoti, libri per la correzione della vista, libri laser], mi tendono le loro mani di carta, nella lettura silenziosa sussurrano amorevoli le esatte che avrei bisogno di sentirmi dire. Le mormorano, e con …

Leggi tutto I libri che bruciano cataste di male

Facce oneste

Voglio incontrare visi aperti come panorami collinari naso-zigomo-mento, sorrisi spalancati con labbra a battente da cui filtra sole bianco e denti tra cui scoppiano palloncini. Sguardi trivellati dino al cuore a contatto diretto con coronarie di re poveri, occhi come vetrine senza vetro in cui allungare la mano e prendere, toccare qualcosa di vero senza …

Leggi tutto Facce oneste