Pellegrinaggi


Ogni percorso richiede un omaggio e una resa.

Si dice che gli esseri umani abbiano scarsa memoria del passato, ed è per questo che fanno alla fine sempre le stesse cose, ripercorrono le stesse strade, anche senza rendersene conto. Ma un pellegrinaggio è diverso da un semplice cammino, e di certo non è una passeggiata. A un pellegrinaggio sono necessarie consapevolezza e gratitudine, persino devozione, per chi quei passi li ha sudati prima di te. Per chi ricalcando le orme di altri ancora, si è fatto inseguire così che anche tu potessi trovare la strada di casa. Trovare un posto caldo dentro, dentro di te. Hanno lasciato segni, scie e gocce di inchiostro sull’asfalto e la terra. Libri, lettere, fotografie con indirizzi annotati sul retro. Café-santuario, facciate di templi finestrati, appartamenti/altari, in cui loro hanno scritto, amato, bestemmiato, pianto, riso, pisciato, vissuto. Henry [Miller], Enrest [Hemigway], Anais [Nin], James [Joyce], Scott [Fitzgerald]. Visitare quei luoghi sancisce la loro consacrazione, e dirò un grazie per ogni targa invisibile appesa all’aria come un lezuolo macchiato. Ripercorrere strade già attraversate, sapere di essere dove anche loro sono stati, sarà gettare un secchio in fondo al pozzo, per attingere energie da un’acqua mistificata. E ci saranno momenti, in cui sentiròSENTIRO’ – di essere esattamente lì, a ricalcare e riempire la traccia della loro presenza ormai fuggita, a condividere un contorno, coordinate xy, un respiro, un momento dello stesso spazio in un tempo diverso. Allora i mille fogli di carta da lucido degli anni si solleveranno come un sipario, rivelando una straordinaria coincidenza. Nella trasparenza, li sentirò più vicini e più umani di uanto li abbia mai immaginati. E quando gli offrirò da bere, loro rideranno, mi appoggeranno una mano sulla spalla e diranno: ora vai sulla tua, di strada. E le lancette ricominceranno a correre.

Così quest’estate parto per il mio pellegrinaggio [Zurigo, Parigi, Londra, dublino, Barcellona, Cantabria], per rendere omaggio e annunciare la resa. Sapere che non sarò né la prima né l’ultima sarà una gran liberazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...