Bocche


e come altro vorresti chiamarle? Inghiottono e spurgano, allo stesso modo, da un capo all’altro del tunnel dove viene mascherata la nostra più grande illusione: che ci sia qualcosa di pulito, il verso giusto di prendere le cose. Tutto si infila di corsa, entra ed esce in preda al panico, dentro fuori dentro fuori, merda e grissini, conati di vomito e incursori anali. La bocca – quella in alto – si contrare come quella in basso mentre mastica e mastica, mentre si fa scopare da chili di cibo colazione pranzo e cena, mentre viene penetrata da altro che scivola nel tubo e poi – magia! – esce in forma del tutto diversa. E il culo, il culo si fa imboccare allo stesso modo, mangia con le mani, il cazzo e persino con le posate, partendo dall’esterno con grande educazione, e mastica e mastica contrazioni e centimetri, inghiotte sazio il suo orgasmo, che poi spunta sulle labbra  – quelle di sopra – trasformato in un grande urlo o in un sorriso un po’ idiota. Così potremmo dire che il sesso anale è anche un pompino, e che tra mangiare e cagare non c’è differenza, che esprimiamo – che finezza! – noi stessi da tutte le bocche, perché in questa penetrazione/evacuazione bi-direzionale è lo stesso spirito di sopravvivenza, al stessa fame che spinge, spinge a riempire quei buchi neri e vuoti, per nutrire la voglia e alleggerire il bagaglio. Ogni volta che prendi, devi lasciare qualcosa: un altro pezzo di te, stronzo!, che sei un pernenne doppio senso senza iniziò nè fine.

E poi qualcuno ha anche un’altra bocca, che non porta da nessuna parte, là fuori. Arriva solo dentro, perché è lì che devi stare.

Annunci

2 pensieri su “Bocche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...