Balletto sul ring


quei baci schivati
e io abbasso la guardia
allargo le braccia
saltello
agito i miei piccoli pungni
dai, vieni qui
cos’è, non avrai mica
paura?

è inutile starsene all’angolo
tanto il sangue continuerà a scendere dal naso
e quella botta continuerà a diventare sempre più viola
sputa nel secchio
ungiti un po’
così il prossimo colpo ti scivolerà in faccia
invece di affondarti
copriti i denti
di plastica
che quelli sono importanti
servono a sorridere e a mangiare e a mordere

vieni al centro, batti i guantoni
e combatti
e non smettere di colpire
finché non suona la campanella

e se non schivi i miei baci
potrai appendermi a un gancio
diretto
montante
stesa sul letto

Annunci

Un pensiero su “Balletto sul ring

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...